Carpino


Carpino bonsai, pianta lombarda simile al faggio facile da educare in stile bonsai giapponese in vaso di coltivazione bonsai

Bonsai di facile coltivazione che non ama essere troppo bagnato. Tipica pianta dell'italia del nord con la specie Carpinus Betulus, si trova spesso nei vivai con la specie Carpinus Koreana, un po' più esigente in termini di concimazioni ma con foglie dai colori più vivi e dalle dimensioni più ridotte. Da non confondere con il Faggio, che ha foglie molto simili ma perfettamente distinguibile in primavera dalla mancanza dei tipici organi sessuali pendenti del carpino. Alta germinabilità dei semi raccolti in natura.

Acquista semi online di Carpino.







IRRIGAZIONE:

Al pari di molte latifoglie rustiche, questa pianta esige innaffiature regolari al mattino e alla sera. Non ama il terreno sempre bagnato, non preoccupatevi se la superficie del suolo del bonsai rimane asciutta per un giorno

TERRENO:

Drenaggio medio con aggiunta di torba al 30% in esemplari di medie e grandi dimensioni. durante la primavera la pianta usa molte energie che devono essere reintegrate anche con un fertilizzante generico.

POTATURA:

potatura fine durante tutto l'anno, potature importanti soltanto durante il riposo vegetativo. Fate attenzione a eseguire tagli netti e precisi con forbici sempre affilate. Sterilizzate prima e dopo ogni uso per evitare la trasmissione dei molti patogeni che attaccano questa pianta.