Potatura del bonsai


La potatura è l'operazione principale per la formazione di palchi e di rami principali di un bonsai. Va effettuata con l'uso di forbici professionali. Va effettuata vicino ai nodi perpendicolarmente al ramo

Termine che comprende tutte le operazioni di rimozione di rami di piccole e grandi dimensioni. Tipicamente distinta per il bonsai in potatura di mantenimento e potatura di formazione. La prima più leggera e meticolosa si occupa delle formazione dei palchi, e può essere eseguita tutto l'anno.La seconda mira a formare i rami principali e la forma generale della pianta, e deve concentrarsi nella stagione del riposo vegetativo, soprattutto per le potature di rami importanti. La potatura viene effettuata con forbici specifiche sempre affilate. Il taglio netto e preciso favorisce la cicatrizzazione della ferita e limita i danni all'albero. La potatura deve essere sempre operata vicino al nodo perpendicolarmente alla direzione del ramo. Per la potatura delle radici invece la potatura deve essere sempre diretta perpendicolarmente rispetto al terreno. E' buona norma cominciare a potare la chioma del bonsai dalla parte alta della pianta al fine di poter avere accesso a tutti i rametti senza dover ritornare sulla stessa branca. Al termine della potatura, al fine di evitare il contagio di malattie fungine o batteriche, è sempre bene sterilizzare la lama delle forbici con la fiamma di un accendino.