Serissa


la Serissa bonsai tollera i periodi di siccità. Semplice e versatile, è una pianta consigliata a tutti i novizi Bonsaisti

Pianta da interno vigorosa e di facile formazione e manutenzione. Tendenza alla formazione di polloni e alla perdita dei rami sottili se non esposta alla luce. Tipicamente educata in stile eretto informale o in stile a scopa rovesciata. In natura viene utilizzata per siepi e cespugli. La sua tendenza naturale è il portamento globoso che emerge in mancanza di una potatura attenta.










IRRIGAZIONE:

Tollera egregiamente periodi di stress idrico ma teme l'acqua troppo fredda. Una buona copertura in muschio può evitare danni da acqua calcarea.

TERRENO:

Drenaggio normale, terreno franco. La pianta non ha particolari esigenze, fertilizzare almeno una volta all'anno e rinvasare ogni 2 anni.

POTATURA:

Evitare potature drastiche a ridosso delle operazioni di rinvaso ma operare piccole potature costanti durante tutto l'anno per evitare l'allungarsi dei rametti.